Facebook
Twitter
LINKEDIN

Il mercato dello sport sta diventando il più grande al mondo, in quanto sempre più persone si dedicano maggiormente ad esso e alle attività ricreative grazie alla crescente consapevolezza della salute e della gestione dello stress. È sicuramente interessante scoprire di più questo mercato e lo facciamo con l’analisi delle 5 forze di Porter del settore dell’abbigliamento sportivo!

 

L’analisi delle 5 Forze di Porter del settore dell’Abbigliamento Sportivo

Intensità della concorrenza (Forte)

Il livello della concorrenza nel settore dell’abbigliamento dello sport è forte. I principali concorrenti sono Nike, Adidas, Puma e Reebok, e il numero di quelli principali è moderato, facendo diventare la competizione ancora più intensa. La situazione attuale è satura, per tale ragione queste aziende sono impegnate in una dura competizione per strappare le quote di mercato l’una dall’altra, cercando di investire molto nel marketing.

Possiamo elencare i seguenti fattori che creano la forte rivalità competitiva in questo settore:

  • Basso tasso di crescita del mercato
  • Moderato numero di imprese
  • Alta aggressività delle imprese

Sulla base di questo elemento dell’analisi delle cinque forze, i fattori esterni che portano ad una forte competizione richiedono ai protagonisti di concentrarsi sullo sviluppo del mercato e del prodotto per garantire un vantaggio competitivo e una quota crescente nel mercato globale delle calzature, dell’abbigliamento e delle attrezzature sportive.

 

Potere contrattuale dei fornitori (Debole)

I fornitori influenzano l’attività delle imprese sul mercato attraverso la disponibilità di materie prime. Il loro numero è elevato e sono sparsi in tutto il mondo, oltre che alle loro piccole dimensioni. Di conseguenza essi non possono esercitare alcuna pressione sulle aziende del settore, le quali definiscono gli standard per la propria fornitura. Quindi se un fornitore non rispetta gli standard, l’azienda può facilmente passare ad un altro, e sarebbe davvero una grande perdita di entrate.

Possiamo dunque riassumere questa situazione con un’elevata offerta complessiva, un grande numero di fornitori e una loro dimensione moderata.
Pertanto, il loro potere contrattuale generale in questo settore è debole.

 

Potere contrattuale dei clienti (Moderata)

Nel caso del settore dell’abbigliamento sportivo i seguenti fattori esterni influenzano il potere contrattuale dei clienti: bassi costi di commutazione, disponibilità sostitutiva moderata e le piccole dimensioni dei singoli acquirenti.

Con i bassi costi di commutazione (switching costs o anche detti costi di passaggio) è facile per i clienti decidere se acquistare scarpe sportive di una certa marca o sceglierne un’altra. I prodotti sostituti sono presenti in quantità moderata, e questo può dunque consentire a volte ai clienti di acquistare altri prodotti. Tuttavia, le dimensioni ridotte dei singoli clienti e il loro elevato numero riducono al minimo le loro forze individuali nei confronti delle aziende. Di conseguenza, questi fattori esterni portano al moderato potere contrattuale dei clienti.

 

Minaccia di potenziali entranti (Debole)

La minaccia di nuovi entranti per questo mercato può essere considerata debole.
È vero che l’investimento per avviare l’attività non è molto grande, ma ci sono anche altri requisiti d’entrata che non sono facili da soddisfare. Ogni nuovo concorrente inizierebbe la sua produzione inizialmente a livello locale. Oltre alla produzione, ci sono il marketing, la distribuzione e la gestione della catena di approvvigionamento che richiedono investimenti, tempo e lavoratori specializzati.

Anche lo sviluppo dell’immagine dell’azienda, del marchio, è molto difficile. Per raggiungere un livello della marca come quello di Nike o Adidas, non bastano pochi giorni.

Inoltre le economie di scala forniscono ai protagonisti del settore un vantaggio competitivo rispetto ai nuovi concorrenti, considerando la loro rete globale di produzione e distribuzione.

 

Minaccia di prodotti sostituti (Debole/Moderata)

I prodotti sostituti rappresentano un’importante minaccia per le prestazioni delle aziende del mercato sportivo. Ecco quali sono i fattori che influiscono su questa minaccia:

  • Moderata disponibilità di sostituti
  • Rapporto qualità-prezzo debole-moderato
  • Bassi costi di commutazione

Il numero di prodotti sostituti è moderato e dunque i clienti hanno notevoli alternative di acquisto. Il passaggio ai sostituti può essere anche facilitato dai bassi costi di commutazione, aumentando quindi la possibilità di scegliere altri prodotti senza avere maggiori costi.

Il prezzo è un altro fattore importante, in quanto ci sono diversi marchi nei mercati locali e internazionali che realizzano scarpe a basso prezzo. In una certa misura questa minaccia è moderata dalla qualità e dal design dei prodotti delle aziende affermate nel settore, quindi il rapporto qualità-prezzo dei sostituti viene ridotto.

Nel complesso possiamo dire che la minaccia dei prodotti sostituti è moderata.

 

 

Scopri le analisi di Aziende del settore dell’Abbigliamento Sportivo:

 

Facebook
Twitter
LINKEDIN