Probabilmente Google è la società più conosciuta del mondo, per essere pioniere della rivoluzione dei motori di ricerca. Un servizio che ogni giorno viene usato da miliardi di utenti,  per aiutarli a cercare e trovare informazioni con il semplice clic del mouse o la semplice pressione del dito. Vediamo insieme l’analisi SWOT di Google.

 

L’analisi SWOT di Google

Forze

  • Leader del mercato
  • Capacità di generare traffico utente
  • Ricavi dalla pubblicità display
  • Brand forte
  • Ampia linea di servizi informatici (motori di ricerca, youtube, mappe, traduttore, …)
  • Presenza globale
  • Introduzione di Android e dispositivi mobili

Debolezze

  • Eccessiva dipendenza dalla segretezza
  • Sovra-dipendenza dalla pubblicità
  • Spesso difficoltà a verificare la credibilità delle informazioni per il motore di ricerca
  • Molti suoi prodotti non sono noti agli utenti

Opportunità

  • Potenzialità di Android
  • Diversificazione dei ricavi non pubblicitari
  • Potenzialità Google Glass (Realtà virtuale) e Google Play
  • Nuove tecnologie cloud computing
  • Sempre più utenti su internet

Minacce

  • Concorrenza con Facebook
  • Concorrenza di altri motori di ricerca (Yahoo, Bing, … ) in Cina e Russia
  • Mobile computing

 

Tabella dell’Analisi SWOT con le possibili strategie:

 

Conclusioni

È una delle aziende più famose al mondo Google, incontrastato leader dei motori di ricerca, per questo motivo ha a suo favore numerosi punti di forza. Operando in un settore dove le tecnologie e la ricerca di nuove tecniche informatiche sono all’ordine del giorno, deve continuare a sviluppare sempre nuovi servizi.

I punti deboli possono essere facilmente superati, soprattutto la dipendenza dalla pubblicità e far conoscere tutti i prodotti Google. Sulla rete si trovano spesso news sbagliate ed inventate, e questa è una sfida del futuro: sviluppare un sistema con il quale vengono postate solo informazioni vere.

La minaccia dei concorrenti come facebook e altri motori di ricerca deve far stare sull’attenti l’azienda, per non farsi trovare impreparata. Google ha tutte le carte in regola (e le forze in regola) per rimanere leader del settore: sfruttando le sue capacità, puntando sui suoi servizi, sviluppando nuove tecnologie e prodotti.

Un ultimo aspetto, ma non di poca importanza, è la diversificazione dei ricavi: l’azienda deve trovare anche altri metodi per guadagnare, che non sia soltanto tramite la pubblicità. Ad esempio si può pensare a nuovi servizi tecnologici a pagamento … lasciamoci stupire!

 

Lascia un commento oppure condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *