Il Marketing Mix di Unilever coinvolge una grande varietà di prodotti e mercati, i quali hanno dunque delle differenze di prezzi. Considerando le dimensioni della sua attività, l’azienda ha un approccio complesso al suo marketing mix. Scopriamolo nel dettaglio!

Il Marketing Mix di Unilever

Prodotto

I prodotti di Unilever fanno parte delle seguenti 4 categorie:

  1. Cibo
  2. Rinfresco (bevande e gelati)
  3. Cura della casa
  4. Cura personale

L’azienda ha espanso sempre più la sua attività nel settore dei beni di consumo nel corso degli anni, arrivando ad avere oltre 400 marchi. Questa diversificazione di prodotti deriva soprattutto dalla strategia di acquisizione della società.

La categoria del cibo di Unilever include maionese e panini, oltre che i cubetti di brodo e salse Knorr.

Quella dei rinfreschi comprende i gelati Heartbrand e tè Brook Bond.

Per la cura della casa, i consumatori possono acquistare prodotti come il detersivo per il bucato e il detersivo per lavastoviglie Sun.

Il dentifricio Close-Up, la lozione vaselina e il sapone e lo shampoo Dove sono venduti nella categoria di prodotti per la cura personale.

Prezzo

Come anticipato nell’introduzione di questa nalisi, Unilever ha un’ampia varietà di prezzo, data la diversificazione dei suoi prodotti. In generale, le strategie di prezzo più significative nel settore dei beni di consumo sono le seguenti:

  • Strategia di prezzi orientata al mercato
  • Strategia di prezzi premium (Premium pricing)
  • Strategia di prezzi per bundle di prodotti

La strategia di prezzo orientata al mercato comporta la definizione prezzi basati su dei fattori del mercato. Ad esempio, Unilever utilizza i prezzi dei concorrenti per determinare i prezzi più appropriati.

D’altra parte, la strategia dei prezzi premium comporta il pagamento di un “premium”, dovuto al maggior valore del prodotto, e dunque prezzi superiori a quelli dei concorrenti. Ad esempio, per prodotti come Dove, Unilever applica prezzi moderatamente elevati che corrispondono alla maggiore qualità del marchio.

Inoltre, l’azienda offre occasionalmente prodotti in bundle a prezzi scontati.

L’impresa segue dunque una combinazione di strategie per la determinazione dei prezzi, che si adattano ai mercati target in cui opera.

Promozione

Unilever deve promuovere fortemente i suoi prodotti, considerando l’alto livello di rivalità mondiale nel mercato dei beni di consumo. Per fare ciò, utilizza molti metodi promozionali, ovvero:

  • Pubblicità
  • Promozione delle vendite
  • Relazioni pubbliche
  • Vendita personale
  • Marketing diretto

La pubblicità è il mezzo principale per promuovere i prodotti di Unilever, come la pubblicità in televisione, i media online e i media cartacei.

L’azienda utilizza occasionalmente anche la promozione delle vendite, come sconti e bundle di prodotti (strategia vista qui sopra nella sezione Prezzo), in cui ad esempio si possono comprare 3 prodotti al prezzo di 2.

In termini di relazioni pubbliche, le attività della Fondazione Unilever migliorano l’immagine aziendale e la forza del marchio.

Le vendite personali vengono fatte in collaborazione con i rivenditori per gestire chioschi o durante degli eventi promozionali.

La tattica del marketing diretto è la meno utilizzata: essa implica il coinvolgimento diretto delle organizzazioni clienti per promuovere prodotti adatti a loro. 

Punto vendita

L’ampio business del mercato dei beni di consumo comporta delle operazioni globali da parte di Unilever. Per distribuire i suoi prodotti utilizza dunque i seguenti punti vendita nel mondo:

  • Rivenditori
  • Chioschi
  • Negozi

I rivenditori sono i principali luoghi di distribuzione per i prodotti Unilever (ad esempio Walmart negli Stati Uniti).

I chioschi invece vengono usati per introdurre i prodotti direttamente ai clienti con la vendita personale. Con questo metodo l’azienda promuove una selezione limitata di prodotti.

Inoltre, Unilever offre alcuni dei suoi prodotti attraverso i negozi, come quelli della sua sussidiaria Ben & Jerry’s.

Scopri le altre analisi su Unilever:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *