I ristoranti americani McDonald’s sono ormai diffusi in tutto il mondo, simbolo del fast food ma anche dello stile di vita frenetico che caratterizza questa globalizzazione. Un’azienda quasi centenaria, con una strategia semplice, ma che ha dovuto anche adattarsi negli anni. Ecco qui di seguito la strategia di marketing di McDonald’s.

 

Strategia di Marketing di McDonald’s

Segmentazione del mercato

Per segmentare il mercato McDonald’s utilizza un mix di variabili demografiche, geografiche e psicografiche, considerando allo stesso tempo il cambiamento dei gusti e delle preferenze dei consumatori.
La variabile demografica è la più importante del mix, siccome viene considerata l’età: bambini, giovani e adulti hanno gusti differenti, non tutti sono attratti dal fast food e dai cibi gustosi.
Molte zone del mondo hanno una cultura gastronimica che non si avvicina a questa tipologia di cibo, sia per ritmi e abitudini di vita che per tradizioni.

 

Mercato obiettivo

McDonald’s punta a bambini, giovani e famiglie urbane come mercati obiettivi, siccome hanno una propensione verso i cibi gustosi e seguono un ritmo di vita nel quale il fast food è un’ottima scelta per soddisfare la propria fame.

I ristoranti McDonald’s rappresentano anche un luogo di divertimento soprattutto per i bambini: essi possono mangiare menù speciali per loro (Happy Meal) e giocare nelle aree apposite. In questo modo vengono attratte di conseguenza anche le famiglie, che portano i loro figli a mangiare e divertirsi.
Per richiamare a sé i giovani, McDonald’s ha pensato a dei prezzi ideali per studenti, così come il servizio wifi, perfetto da usufruire durante la pause pranzo.

La strategia di definizione del mercato obiettivo dell’azienda si è dovuta adattare negli anni a causa del cambiamento del modello di consumo e del comportamento di acquisto. Così l’azienda da un marketing indifferenziato, utilizza ora il marketing differenziato per soddisfare le esigenze dei clienti. Basta pensare ad esempio alle persone vegetariane, vegane e alle numeroso persone obese, che sono in aumento nel mondo, soprattutto quelle più giovani. L’azienda ha inserito, nella sua offerta, dei prodotti salutari proprio per soddisfare questi clienti. In questo modo ha delle offerte specifiche per i suoi diversi mercati obiettivo.

 

Proposta di valore

Come si differenzia l’impresa dalla concorrenza? La sua proposta di valore comprende un pacchetto complessivo di vantaggi e servizi offerti ai diversi clienti obiettivo:

  • Location convenienti e facilmente accessibili
  • Posti a sedere confortevoli e vari servizi nella location (“facilities“)
  • Servizio veloce ed efficiente
  • Ampia scelta di menù di qualità
  • Prodotti distinti (ad esempio il Big Mac)
  • Prezzi convenienti

Deduciamo quindi che McDonald’s offre un beneficio medio a prezzi bassi (the same for less). Un beneficio che comprende complessivamente tutti questi benefici sopra elencati, i quali permettono di avere un vantaggio competitivo contro i rivali. L’azienda si è posizionata dunque, nel settore del fast food, per essere un ristorante a basso costo per famiglie e giovani.

Può permettersi dei prezzi bassi anche grazie al suo basso costo dell’infrastruttura, dovuto alla maggior parte dalle attività commerciali in franchising, strategia che aiuta inoltre l’impresa nella sua redditività.

 

Scopri le altre analisi su McDonald’s:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *